trasp
L'azienda
Sistemi di Posa
tecniche
il grès porcellanato
il grès porcellanato
il grès porcellanato
Referenze
Cantieri
La garanzia
contatti
Tecniche


I giunti



Giunti di frazionamento


Parte integrante del multistrato, i giunti di dilatazione rappresentano una discontinuità del bistrato piastrella-strato di allettamento. Loro compito è consentire dilatazioni o contrazioni dimensionali della superficie rivestita, garantendone in tal modo stabilità e durata nel tempo.

img

I giunti di dilatazione – composti da una parte esterna rigida in PVC o metallo (alluminio, ottone, acciaio) e da una parte centrale elastica in PVC morbido o neoprene – sono adatti al traffico di carrelli elevatori o transpallet. Costituiscono in pratica un collegamento elastico tra le piastrelle, e la loro disposizione è fortemente legata alle condizioni del lavoro da eseguire; la frequenza dei giunti deve essere tanto maggiore quanto:
  • più rigido è lo strato del pavimento;
  • maggiori possono essere le sollecitazioni meccaniche, nonché i movimenti e assestamenti prevedibili;
  • maggiore è il traffico di carrelli previsto;
  • maggiori possono essere le escursioni termiche alle quali il pavimento è sottoposto.

In ogni caso, i giunti di dilatazione sono da disporre in riquadri con lati non superiori ai 6 ml per ambienti interni, e ai 3,5 ml per ambienti esterni.
i giunti
tecniche

Giunti strutturali


img

I corretti criteri di progettazione e la crescente sensibilità normativa al problema sismico consigliano, e in molti casi prescrivono, l’introduzione nella struttura di determinati assi di separazione; si creano così diverse porzioni strutturali distinte, che diventano del tutto indipendenti tra loro, riuscendo a muoversi autonomamente nelle varie direzioni.

Dato che quasi sempre a queste separazioni strutturali non corrispondono identiche separazioni distributive del fabbricato, è indispensabile prevedere dispositivi che assicurino contemporaneamente la libertà di movimento delle porzioni di struttura e la continuità della pavimentazione, senza creare ostacoli al traffico pedonale o veicolare in transito sul pavimento: tali dispositivi sono denominati giunti strutturali.

Nello specifico settore delle pavimentazioni per supermercati, sia per la larghezza dei giunti utilizzati (variabile tra i 5 e i 30 cm), sia per l’intenso traffico di veicoli relativamente pesanti (come i muletti e i transpallet, che però sono dotati di ruote di piccolo diametro e in materiali duri, come Poliammide, Vullkollan, etc.) a cui il pavimento è sottoposto, occorre prevedere profili interamente in alluminio, valutando, in accordo con il progettista strutturale, quali siano i movimenti che questi dovranno sopportare durante la vita del fabbricato.
Una corretta scelta dei profili salvaguarderà non solo l’aspetto strutturale, ma anche e soprattutto la durata e il valore del pavimento in ceramica. Di non minore importanza è la corretta posa dello stesso, da eseguire mediante incollaggio con materiale epossidico bicomponente, previa tassellatura meccanica con fissaggio chimico.
Questo sito non utilizza cookies né proprietari né di terze parti.